sabato 30 marzo 2013

CORAGGIO.....FRATELLANZA.......SPERANZA......


Non abbandonarti, tienti stretto,
e vincerai.
Vedo che la notte se ne va:
coraggio, non aver paura.
Guarda, sul fronte dell’oriente
di tra l’intrico della foresta
si è levata la stella del mattino.
Coraggio, non aver paura.
Son figli della notte, che del buio battono le strade
la disperazione, la pigrizia, il dubbio:
sono fuori d’ogni certezza, non son figli
dell’aurora.
Corri, vieni fuori;
guarda, leva lo sguardo in alto,
il cielo s’è fatto chiaro.
Coraggio, non aver più paura.(TAGORE)






Dove termina l'arcobaleno
Deve esserci un luogo, fratello,
Dove si potrà cantare ogni genere di canzoni,
E noi canteremo insieme, fratello,
Tu ed io, anche se tu sei bianco e io non lo sono,
Sarà una canzone triste, fratello,
Perchè non sappiamo come fa,
Ed è difficile da imparare,
Ma possiamo riuscirci, fratello, tu ed io.
Non esiste una canzone nera.
Non esiste una canzone bianca.
Esiste solo musica, fratello,
Ed è musica quella che canteremo
Dove termina l'arcobaleno.(RICHARD RIVE)






La notte non è mai così nera come prima dell'alba
ma poi l'alba sorge sempre a cancellare il buio della notte.
Così ogni nostra angoscia, per quanto profonda prima o poi
trova motivo di attenuarsi e placarsi, purché lo vogliamo.
Sappiamo che c'è la luce perché c'è il buio
che c'è la gioia perché c'è il dolore
che c'è la pace perché c'è la guerra
e dobbiamo sapere che la vita vive di questi contrasti.(ROMANO BATTAGLIA)






martedì 5 marzo 2013

VITTORINO ANDREOLI :BRANI TRATTI DA "l'UOMO DI VETRO " (LA FORZA DELLA FRAGILITA')


La fragilita' è un valore umano, non sono le dimostrazioni di forza a farci crescere,
ma le nostre mille fragilita', tracce sincere della nostra umanita',
che di volta in volta ci aiutano nell'affrontare le difficolta',
nel rispondere alle esigenze degli altri con partecipazione.
La fragilita' è come uno scudo che ci difende dalle calamita',
quello che di solito consideriamo un difetto è invece  la  virtuosa attitudine
che ci consente di stabilire un rapporto di empatia con chi  ci è vicino.
Il fragile è l'uomo per eccellenza , perche' considera gli altri , suoi pari e non,
potenziali vittime, perche' laddove la forza impone, respinge e reprime,
la fragilita' accoglie, incoraggia e comprende.

Io sono tanto fragile da pensare sempre all'amore, nelle sue varie specificazioni, e sento la voglia di essere amato per poter amare: un circolo virtuoso per cui la voglia di amare coincide soltanto con l'essere amato: due fragilità si uniscono e si fanno forza dentro il segreto, nel mistero dell'amore.
Assieme all'amore esistono l'amicizia, la simpatia, la solidarietà: volti certo minori che però ne contengono l'essenza, il bisogno dell'altro.
La mia fragilità significa che ho bisogno dell'altro: di lei che si faccia parte di me senza confini e distinzioni, di chi mi possa aiutare con la voglia di mostrarsi amico poiché sa che io sento la voglia di esserlo per lui.




venerdì 1 marzo 2013

POESIE ..........SOLITARIE............



Senza di te tornavo, come ebbro,
non più capace d'esser solo, a sera
quando le stanche nuvole dileguano
nel buio incerto.
Mille volte son stato così solo
dacché son vivo, e mille uguali sere
m'hanno oscurato agli occhi l'erba, i monti
le campagne, le nuvole.
Solo nel giorno, e poi dentro il silenzio
della fatale sera. Ed ora, ebbro,
torno senza di te, e al mio fianco
c'è solo l'ombra.
E mi sarai lontano mille volte,
e poi, per sempre. Io non so frenare
quest'angoscia che monta dentro al seno;
essere solo.(Pasolini)







Ha una sua solitudine lo spazio,
solitudine il mare
e solitudine la morte - eppure
tutte queste son folla
in confronto a quel punto più profondo,
segretezza polare,
che è un’anima al cospetto di se stessa:
infinità finita.(E Dickinson)








Ho sempre pensato a come saresti stata felice tra la gente,
invece la solitudine ti è stata compagna fino alla fine....
eppure hai donato amore infinito , sfidando assurdi ostacoli,
non ti sei fermata mai  davanti a nulla ed ora un pianto 
solitario si eleva dai cuori di chi non ha compreso.......(Anonimo)