domenica 14 ottobre 2012

EDUARDO DE FILIPPO

" ' O core è analfabeta,
è comm' a nu pueta 
ca nun sape canta' "

Drammaturgo, attore, regista e poeta , autore di numerose opere ,andate in scena sotto la sua regia e di cui è stato anche interprete e che sono state tradotte in molte lingue e rappresentate anche all'estero.
Per i suoi meriti artistici e i suoi contributi alla cultura  è stato insignito del titolo di Senatore a vita dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini.
Per molti anni ha lavorato  assieme ai suoi fratelli Titina e Peppino, un perfetto connubio dovuto alle diverse caratteristiche dei tre.

" Ah si putesse dicere
chello c' o core dice
quanto sarria felice
si t' o sapesse di !
E si putesse sentere
chello c' o core sente,
dicisse " eternamente 
voglio resta' cu te !"
Ma 'o core sape scrivere ?
'O core è analfabeta,
è comm' a nu pueta
ca nun sape canta.
Se imbroglia..sposta 'e virgole....
nu punto ammirativo
mette nu congiuntivo
addo' nun nce' adda sta'...
E tu c'o' staye a ssentere
te imbruoglie appress' a isso,
comme succede spisso...
E addio felicita' ! "


Ah se potessi dire
cio' che dice il cuore
quanto sarei felice
se te lo sapessi dire !
E se potessi sentire
quello che il cuore sente
direbbe  "eternamente
voglio restare con te !"
Ma il cuore sa scrivere ?
Il cuore è analfabeta,
 è come un poeta
che non sa cantare.
Si imbroglia....sposta le virgole...
un punto ammirativo
mette un congiuntivo
dove non ci deve essere.
E tu che  lo stai  a sentire
ti imbrogli dietro di lui
come succede spesso...
E addio felicita' !

Nessun commento:

Posta un commento