venerdì 14 settembre 2012

ALDA MERINI

" Io trovo i miei versi intingendo il calamaio nel cielo "

Nasce a Milano nel 1931 da una famiglia di condizioni modeste ; caratterialmente è molto sensibile e malinconica, poco compresa dalla sua famiglia,molto brava a scuola ed amante del suo pianoforte.
A 15 anni esordisce come autrice, ma ,ben presto, il " male dell'anima "si manifesta e,a quei tempi, l'unico modo per curarsi era quello di essere internati in ospedali o cliniche psichiatriche.
Tornata a casa ,alcuni amici le sono vicini e la aiutano nella pubblicazione di alcune poesie ; frequenta sia per amicizia che per lavoro Salvatore Quasimodo.
Si sposa ed ha una figlia,ma continua  a star male ,alternando periodi di salute e di malattia che la portano ad altri ricoveri , in questo periodo ha altre tre figlie.
Negli anni 80,dopo la morte del marito, il  mondo letterario si dimentica di lei,solo Paolo Mauri ,direttore della rivista "Cavallo di Troia ",le offre uno spazio nella sua rivista.
Conosce l'anziano poeta Michele Pierri con cui si sposa e da cui riceve cure e protezione, avendo in passato esercitato la professione di medico.
Nel 1986 scrive un libro in prosa dal titolo "L'altra verita'- Diario di una diversa " che,come scrive Giorgio Manganelli  " non è un documento,ne' una testimonianza sui suoi dieci anni passati in manicomio, ma una ricognizione di uno spazio in cui,venendo meno ogni consuetudine e accortezza quotidiana, irrompe il naturale inferno e il naturale numinoso dell' essere umano ".
Negli anni 90 riceve il premio Librex,- Guggernheim - Eugenio Montale per la poesia, che la consacra tra i grandi della letteratura; poi il Premio Viareggio  nel 1994 e nel 1997 il Premio Procida - Elsa Morante.
Tante iniziative su Alda, un film documentario, Milva canta la Merini, un recital in occasione del settantreesimo compleanno della poetessa al Teatro Strehler di Milano .
Nel 2005 pubblica con Giovanni Nuti l' album " Poema della croce ",che viene rappresentato al Duomo di Milano, con Nuti come voce solista ed Alda Merini che recita nel ruolo di Maria.
Nel 2009 un' affezione tumorale le è fatale ; i funerali di stato vengono celebrati al Duomo di Milano.

Bambino
Bambino,
se trovi l'aquilone della tua fantasia
legalo con l'intelligenza del cuore.
Vedrai sempre giardini incantati
e tua madre diventera' una pianta
che ti coprira 'con le sue foglie.
Fa delle tue mani due bianche colombe
che portino la pace ovunque
e l'ordine delle cose.
Ma prima di imparare a scrivere
guardati nell'acqua del sentimento.



Nessun commento:

Posta un commento